Enrico Pieranunzi EU New Gen 5et

Enrico Pieranunzi – pianoforte
Zan Cesar – tromba
Riccardo Pitacco – trombone
Vincenzo Quirico – contrabbasso
Käser Xavier Nelson – batteria

Enrico Pieranunzi si esibirà e guiderà un ensemble di 4 studenti selezionati per l’occasione da prestigiose università di musica internazionali: 1 dal St. Louis College di Roma, 1 dal KUG – Conservatorio di Graz, 1 dall’università delle arti di Berna e 1 dal festival jazz di Edimburgo.  I giovani musicisti si incontreranno per la prima volta e vivranno una residenza artistica in FVG che gli permetterà la scoperta del territorio e si esibiranno sul palco del festival con un programma inedito.

Pianista, compositore, arrangiatore Enrico Pieranunzi è tra i più noti ed apprezzati protagonisti della scena jazzistica internazionale. Ha registrato più di 70 CD a suo nome spaziando dal piano solo al quintetto e collaborando, in concerto o in studio d’incisione, con Chet Baker, Lee Konitz, Paul Motian, Charlie Haden, Chris Potter, Marc Johnson, Joey Baron.
Si è esibito, oltre che sui palcoscenici dei principali paesi europei, in Sud America, Giappone, e, numerose volte, negli Stati Uniti.
E’ l’unico musicista italiano ad aver suonato più volte e ad aver registrato a suo nome nello storico “Village Vanguard” di New York.
Tra i numerosi riconoscimenti per la sua attività musicale le tre affermazioni (1989, 2003, 2008) come miglior musicista italiano nell’annuale referendum “Top Jazz” della rivista “Musica Jazz”, il “Django d’Or” francese (1997) come miglior musicista europeo, l’Echo Award 2014 in Germania come “Best International Piano Player” e il premio “Una vita per il jazz” assegnatogli ancora nel 2014 dalla rivista Musica Jazz.
Parecchie sue composizioni sono diventate veri e propri standard suonati e registrati da musicisti di tutto il mondo. Tra queste “Night Bird”, “Don’t forget the poet”, “Les Amants”, “Fellini’s Waltz”, “Je ne sais quoi”, “Trasnoche”, “Coralie”. Alcune di esse sono state pubblicate nei prestigiosi “New Real Book” statunitensi.
Nel 2009 il musicologo e giornalista francese Ludovic Florin ha presentato alla Sorbona come sua tesi di Dottorato un ampio scritto dedicato al linguaggio musicale del pianista italiano dal titolo:
“Par-delà les clivages ou l’harmonie des contraires: une approche de la musique d’Enrico Pieranunzi”.

“Enrico Pieranunzi immette nuova linfa nel jazz contemporaneo”

 (Ray Spencer, Jazz Journal)

“Il più lirico e fantasioso tra i pianisti di oggi”

(All About Jazz)

 “Tra i migliori pianisti del mondo”

 (The Wall Street Journal)

Foto © Elisa Caldana

Sold out!

Data

05 Ago 2021
Expired!

Ora

21:30

Ingresso

Gratuito con registrazione
Udine - Piazza Libertà

Luogo

Udine - Piazza Libertà
Piazza della Libertà, 1, 33100 Udine UD